MAZARA DEL VALLO

Sicilianafish

MAZARA DEL VALLO

Mazara sorge su un antico sito fenicio posto lungo la costa occidentale della Sicilia, tra Capo Boeo e Capo San Marco, sulla sponda sinistra della foce del fiume Màzaro e ad una distanza di circa 200 km dalle coste della Tunisia. Godendo di una posizione geografica assai strategica, ha conosciuto per secoli diverse dominazioni. Abitata già dal XIII sec. a.C., come dimostrano alcuni reperti risalenti al Paleolitico superiore, Mazara è fenicia, selinuntina, cartaginese, romana e bizantina, prima che araba.
 
 
Nell’827, infatti, la conquista della Sicilia da parte degli Arabi ha inizio proprio da Capo Granitola, nel territorio di Mazara del Vallo. Durante l’occupazione araba della Sicilia e la consequente divisione dell’isola in tre circoscrizioni (Val di Mazara, Val Demone e Val di Noto), Mazara diventa uno dei centri di riferimento, in Sicilia, per la cultura islamica. Successivamente normanna, poi angioina, aragonese e infine borbonica, oggi Mazara è conosciuta soprattutto per il suo porto peschereccio, il più importante d’Italia e il secondo in Europa.
 
 
Attraversando la città è possibile scorgere i segni di tutte le dominazioni che si sono susseguite nel corso dei secoli. Il centro storico, in particolare, un tempo era racchiuso dentro le mura normanne, con le numerose chiese monumentali e un suggestivo quartiere a impianto urbanistico islamico tipico delle medine, chiamato  Casbah. Perdersi tra i vicoli del suo nucleo storico, accarezzare le pareti della Casbah decorate con dipinti e ceramiche, scoprirne i sapori e gli odori e lasciarsi trasportare dalle emozioni: ecco il modo migliore per conoscere Mazara, per imparare ad apprezzarla e poi, dopo una visita anche veloce, amarla.

iscriviti per rimanere aggiornato

×

Siciliana Fish Chat

× Come possiamo aiutarti?